Fallimento Valleverde: sequestrati beni per 19 milioni di euro

Armando Arcangeli

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Rimini, avvalendosi della collaborazione dei colleghi di Brescia, Mantova e Pesaro, hanno eseguito misure cautelari nei confronti di sei imprenditori, con contestuale sequestro preventivo di beni per circa 19 milioni di euro.

Il provvedimento rappresenta l’atto conclusivo delle indagini scaturite dal fallimento dell'azienda di calzature Valleverde, e coinvolge direttamente anche il fondatore Armando Arcangeli. Fui lui stesso a inventare il noto slogan "E' bello camminare in una Valleverde". Scompare così un altro marchio del made in Italy. E nel peggiore dei modi.

La complessa ed articolata attività di polizia giudiziaria, coordinata dal sostituto procuratore Luca Bertuzzi, ha permesso di individuare operazioni effettuate con l’obiettivo di depauperare il patrimonio dell’azienda fallita ai danni dei creditori e dell’erario, attraverso la commissione di delitti di bancarotta e di omessi versamenti di imposte per importi milionari.

Nuovi aggiornamenti, anche per quanto riguarda il coinvolgimento della nostra provincia, saranno resi noti nelle prossime ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

Torna su
BresciaToday è in caricamento