Cronaca

Maltratta compagni ed insegnanti: 16enne arrestato e mandato in comunità

I compagni più deboli - tra i quali un disabile - e gli insegnanti: erano queste le vittime preferite di un "bullo": il gip ne ha disposto la misura cautelare

Fonte: web

Dopo cinque mesi di continue angherie, psicologiche e fisiche, il giudice per le inchieste preliminari ne ha disposto il trasferimento in una comunità protetta di minori. Questo, per ora, l'esito di un lungo periodo di aggressioni e minacce da parte di un 16enne di origini marocchine che frequenta un istituto della bassa Valcamonica.  

La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso, dopo mesi di problemi, è accaduta un paio di settimane fa. Le vittime, come sempre, sette studenti tra i quali un disabile e diverse ragazze. Alcuni di loro pare che volessero addirittura ritirarsi, o cambiare scuola, pur di non dover più subire il loro coetaneo. Nonostante i continui richiami, le ammonizioni, i colloqui con il dirigente scolastico e i carabinieri di Breno, gli episodi di bullismo non si fermavano, da qui la decisione dell'arresto. 

L'accusa è quella di aver compiuto veri e propri "atti persecutori", e di aver minacciato gli insegnanti. Il minore è stato affidato a una comunità protetta.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta compagni ed insegnanti: 16enne arrestato e mandato in comunità

BresciaToday è in caricamento