Cronaca

A funghi con gli amici, si accascia e muore: morto il papà di due ragazzi

Aveva 52 anni Valentino Testa, morto d'infarto nei boschi della Val Brembana: era già stato male un anno fa. Lascia moglie e figli

Foto d'archivio

Colto da infarto mentre va a funghi, muore sotto gli occhi degli amici: a nulla sono serviti i disperati tentativi di rianimarlo. Se n'è andato così Valentino Testa, 52 anni, operaio di Pognano (provincia di Bergamo) che domenica mattina era salito sulle colline della Val Brembana in cerca di funghi, insieme a una coppia di amici.

Erano usciti tutti insieme di casa verso le 7.30: dopo qualche ora nei boschi di Sedrina, verso mezzogiorno e a 450 metri di altitudine Testa ha cominciato a sentirsi male. Prima si è seduto, poi si è accasciato a terra privo di sensi: i due amici hanno subito allertato il 112, segnalando la gravità della situazione.

Rianimato a lungo, purtroppo niente da fare

Testa infatti era già stato vittima di un infarto, esattamente un anno fa, e dunque sottoposto a una delicata operazione che gli aveva salvato la vita. Stavolta, purtroppo, niente lieto fine: sul posto si sono precipitati i tecnici del Soccorso alpino, i Carabinieri e i Vigili del fuoco, oltre all'elicottero di Areu (decollato da Bergamo) che ha trasportato i medici direttamente in zona.

Nonostante siano state messe in atto tutte le procedure necessarie, alla fine l'equipe medica non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Valentino Testa lavorava da oltre un decennio alla Isocell Spa: a casa, con la moglie Giovanna, lo aspettavano anche i figli Andrea e Mattia. I familiari sono stati subito informati dell'accaduto. A breve saranno rese note le date dei funerali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A funghi con gli amici, si accascia e muore: morto il papà di due ragazzi

BresciaToday è in caricamento