Cronaca

In montagna a raccogliere asparagi, si trova faccia a faccia con un orso

Il racconto di un escursionista bresciano, sulla malga del Dosso Rognone per raccogliere asparagi selvatici: si è trovato faccia a faccia con un orso, lo stesso che forse era stato avvistato per l'ultima volta nel 2015

Il risveglio dell'orso camuno, dopo il letargo: sarebbe stato avvistato solo un paio di giorni fa nei pressi della malga del Dosso Rognone, in territorio di Darfo Boario Terme. Lo scrive BresciaOggi. Il gigantesco carnivoro sarebbe stato visto da un escursionista che passava di lì per caso, impegnato a raccogliere asparagi selvatici.

Faccia a faccia con l'orso bruno: lo stesso che era stato immortalato per l'ultima volta nell'autunno del 2015, prima del suo consueto letargo invernale. Ovviamente si è svegliato la primavera seguente, per toi tornare in letargo l'inverno scorso: ma fino a due giorni fa in giro non si era più visto.

Un incontro fortuito, senza pericoli (almeno stavolta) ma comunque tutt'altro che rassicurante. L'uomo aveva raggiunto la malga in moto: ha visto qualcosa muoversi, ha pensato potesse essere un ungulato, poi invece si è trovato davanti un orso, a meno di cinque metri di distanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In montagna a raccogliere asparagi, si trova faccia a faccia con un orso

BresciaToday è in caricamento