Borno: morto cercatore di funghi 70enne originario di Romano

Dell'uomo si erano perse le tracce da martedì mattina. E' morto dopo essere scivolato in un canalone per una decina di metri

BORNO. Ritrovato senza vita, stamattina alle 9:00, l'uomo di 70 anni di Romano di Lombardia (BG) disperso da ieri pomeriggio nei boschi sopra Borno, in Valcamonica.

Era in un canalone, è scivolato per una decina di metri e i traumi riportati sono stati mortali. La zona del ritrovamento è a poche centinaia di metri dalla località Rivadossa. L’auto dell’uomo era parcheggiata nei pressi del Ponte Vecchio. 

L'uomo era uscito per andare in cerca di funghi. Ieri verso mezzogiorno il figlio lo aveva sentito per telefono ed erano rimasti d’accordo che sarebbe rientrato nel pomeriggio, invece non è accaduto. Inoltre, non rispondeva più al telefono. Allora i familiari avevano dato l’allarme.

Impegnati nelle ricerche da ieri sera i tecnici del Soccorso alpino, i Vigili del fuoco, la Protezione civile; in campo le unità cinofile appartenenti alle diverse realtà coinvolte nell'operazione, oltre alle squadre specializzate per il soccorso in forra e gli speleologi del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico. In tutto, una cinquantina di persone. Sul posto anche i Carabinieri, la Guardia di Finanza e l'eliambulanza del 118.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento