Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Due chiacchiere e un 'dolce' abbraccio, giovane ladra se ne va con Rolex e gioielli

Attirava le vittime per chiedere informazioni, poi le derubava: arrestata 37enne dai carabinieri di Breno.

Foto di repertori

I carabinieri di Breno hanno arrestato una cittadina rumena di 37 anni con l’accusa di tentata rapina e furto. Nel periodo tra giugno e settembre 2020, la donna ha messo a segno diversi colpi in provincia di Brescia, specialmente in Valcamonica, agendo con la “tecnica dell’abbraccio”. Le vittime erano persone anziane, ultraottantenni, che venivano avvicinate in piccoli paesi, nelle vicinanze di parrocchie o dei mercati rionali.

La 37enne attirava le persone anziane con la scusa di vendere una maglietta o di richiederle informazioni e, con un movimento repentino, rubava loro una catenina o l’orologio. In quasi tutti i casi la vittima si rendeva conto del furto solo a distanza di diverse ore dopo essere rientrata a casa.

A denunciare per prima la donna è stata un 69enne di Breno, a cui aveva provato a sfilare con violenza l’orologio. Una volta scoperta, la donna si era data alla fuga a bordo di un'auto con altri quattro complici.

Le testimonianze raccolte hanno permesso di identificare tutti i componenti della banda: gli uomini facevano da palo per coprire la donna che operava sempre da sola. I colpi sono stati otto. Tra le vittime anche una donna di 84 anni, con problemi di deambulazione, cui era stata rubata una collana in oro. Ad altre due persone erano stati sottratti alcuni orologi Rolex dal rispettivo valore di 5mila e 2mila euro.

Da poco rientrata in Italia, la 37enne, che dormiva in una casa abbandonata, è stata fermata a Brescia ed è stata portata in carcere. Indagati in stato di libertà anche gli altri quattro complici di 19, 25, 32 e 43 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due chiacchiere e un 'dolce' abbraccio, giovane ladra se ne va con Rolex e gioielli

BresciaToday è in caricamento