Cronaca

Prigioniero di guerra e imprenditore, muore a poche ore dalla Medaglia d'Onore

Avrebbe dovuto ricevere venerdì mattina la Medaglia d'Onore della presidenza della Repubblica: e invece il suo cuore si è fermato giovedì. Giovanni Noferi aveva 92 anni, sabato i funerali

La Medaglia d'Onore della Presidenza della Repubblica

Prigioniero di guerra, imprenditore in Valcamonica e da sempre impegnato nelle scuole a raccontare della barbarie del conflitto mondiale: si è spento a 92 anni, quando mancavano poche ore alla consegna della Medaglia d'Onore, da parte della presidenza della Repubblica.

Lo conoscevano tanti, in valle. Classe 1924, Giovanni Noferi era nato e cresciuto a San Giovanni Valdarno, provincia di Arezzo. A meno di 20 anni venne catturato dai tedeschi, e per due anni deportato nel campo di concentramento di Wietzendorf, noto all'epoca come Oflag 83.

Una volta libero tornò in Italia, e si fermò in Valcamonica: colpa o merito dell'amore, si sposò a Edolo. Negli anni a seguire aprì una tipografia a Darfo Boario Terme, poi si trasferì a Costa Volpino. Sabato mattina i funerali: lascia la moglie e tre figlie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prigioniero di guerra e imprenditore, muore a poche ore dalla Medaglia d'Onore

BresciaToday è in caricamento