Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Manerbio

Precipita col parapendio davanti a un gruppo di famiglie: subito i soccorsi

Appena decollato, è precipitato in una vallata

Non è in pericolo di vita, per fortuna, il giovane pilota di parapendio (classe 1996 e residente a Termeno, provincia di Bolzano) che alla vigilia di Ferragosto è precipitato a pochi minuti dal decollo, finendo per schiantarsi in una valle erbosa non lontano dal rifugio Roda di Vaèl, gruppo del Catinaccio in Val di Fassa. Alla scena hanno assistito anche alcuni turisti bresciani, quattro famiglie di Manerbio che stavano raggiungendo il rifugio a piedi.

Soccorso da un gruppo di bresciani

Tutti di Manerbio, tra loro c'era anche l'ex agente di Polizia Locale Luciano Ruggeri: “Non ci abbiamo pensato due volte, siamo corsi da lui per prestare soccorso – ha detto Ruggeri a Primabrescia – Con noi c'era anche Marco Carbonini, che pratica alpinismo e ha alcune nozioni di primo soccorso. Nel mentre abbiamo chiamato il 112 e aspettato con il giovane pilota l'arrivo dell'elicottero del Soccorso alpino”.

Ricoverato in ospedale a Bolzano

Il mezzo è arrivato poco più tardi: come riferito dallo stesso Soccorso alpino, l'elicottero è arrivato e ha sbarcato in hovering il tecnico di elisoccorso insieme all'equipe medica. In una seconda rotazione, l'elicottero ha poi trasportato in quota altri due operatori, per dare supporto alle operazioni di recupero. Il ferito, che è sempre rimasto cosciente, è stato poi imbarellato e caricato a bordo, infine trasferito in ospedale a Bolzano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita col parapendio davanti a un gruppo di famiglie: subito i soccorsi

BresciaToday è in caricamento