Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Meningite: nessuna “caccia” al portatore sano

Regione Lombardia interviene smentendo la ricerca di un portatore sano della malattia. L'unica azione efficace è la vaccinazione

Quattro casi, due decessi: dopo la notizia della morte di Marzia Colosio, sul Sebino cresce sempre più il timore di un aggravamento delle infezioni da Meningococco C, e Regione Lombardia cerca di mettere in campo tutte le azioni per circoscrivere il problema creando una vera e propria cintura di sicurezza per evitare altri casi. È di ieri pomeriggio la notizia dei vaccini gratuiti messi a disposizione dal Pirellone grazie alle ATS di Bergamo e Brescia e con le ASST Bergamo EST e Franciacorta. Da questa mattina sono aperti e funzionanti gli ambulatori ordinari e straordinari per i cittadini - con età compresa tra gli 11 e i 60 anni - residenti nei Comuni di Iseo, Paratico, Capriolo, Castelli Calepio, Credaro, Gandosso, Predore, Sarnico, Tavernola Bergamasca, Viadanica e Villongo. 

Sul caso della presunta presenza di un "portatore sano" che inconsapevolmente starebbe trasmettendo la malattia, è intervenuto in prima persona l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera: «Nessuna prova con "tampone". L’unica azione efficace è la vaccinazione. Smentisco categoricamente che siano stati effettuati Test con "tamponi salivari" negli ambulatori di Villongo e Sarnico. Regione Lombardia non ha avviato ricerche di portatori sani di Meningococco nel territorio interessato dai casi. Tale indagine non ha efficacia per contenere l’infezione; unico intervento utile per prevenire i casi è la vaccinazione di cui è in corso la campagna straordinaria».

I centri vaccinali della nostra provincia:
Paratico, ambulatorio medico di Via Madruzza, 31.
SABATO 04/01/2020 dalle 9.00 alle ore 12.00 e dalle 14.00 alle ore 16.00
DOMENICA 05/01/2020 dalle 09.00 alle 12.00
LUNEDÌ 06/01/2020 dalle 09.00 alle 12.00

Iseo, ambulatorio di via Giardini Garibaldi, 2B (vi si potranno recare anche i cittadini di Capriolo).
SABATO  04/01/2020  dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00
DOMENICA  05/01/2020 dalle 09.00 alle 12.00
LUNEDÌ  06/01/2020 dalle 09.00 alle 12.00 

Chi non risiede in uno dei Comuni coinvolti, ma per lavoro o per altri motivi vi si reca, dovrà rivolgersi al proprio medico di base o alla sede della propria Ats. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite: nessuna “caccia” al portatore sano

BresciaToday è in caricamento