Cronaca

Urgenza pipì al parco, ma a guardarlo c’è un poliziotto

Disavventura per un cittadino 37enne originario del Camerun: fa pipì contro un muro, ma viene notato da un funzionario di Polizia che sta facendo una passeggiata. Il 37enne è stato denunciato per clandestinità e per atti contrari alla pubblica decenza

Foto di repertorio

REZZATO – Non ha saputo resistere all’impulso. E così, in tutta tranquillità, si è messo a fare pipì al parco, contro a un muro. Inconsapevole che a poca distanza da lui ci fosse un funzionario della Questura di Brescia che si stava godendo una passeggiata. 

Il poliziotto ha informato l'uomo,riporta il Giornale di Brescia, un cittadino 37enne originario del Camerun ora  denunciato per clandestinità e per atti contrari alla pubblica decenza, della presenza di un bagno poco distante, precisando che il comportamento in atto è contro la legge.

Il camerunense, dal canto suo, si è detto sicuro: non stava violando alcuna regola. 

Chiesti i documenti, al poliziotto viene consegnata solo la copia di un permesso di soggiorno scaduto.

La Polizia Locale ha accompagnato l’uomo in Questura: identificato, è stato denunciato e l’ufficio immigrazione sta vagliando l’ipotesi di espulsione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urgenza pipì al parco, ma a guardarlo c’è un poliziotto

BresciaToday è in caricamento