Pensionati presi di mira dai truffatori: sette casi in quattro giorni

Settimana di passione in città per i pensionati: sono addirittura sette gli anziani che sono stati vittime di episodi di truffa, e sempre i delinquenti l’hanno fatta franca.

Si va dal classico finto ispettore del gas, al sempreverde falso incidente che vede coinvolto il figlio, passando per le novità del danno causato dal cane. I truffatori che se la prendono con gli anziani negli ultimi giorni non si sono fatti scrupoli e hanno messo a segno, solo in città, ben sette colpi, facendola sempre franca. 

Dopo l’escalation di truffe da inizio settimana, sono gli uomini della Questura a lanciare l’allarme invitando gli anziani a non far entrare in casa nessuno ed anzi a segnalare al 112 ogni episodio sospetto. Il funzionario Fabio Di Lella, a capo delle Volanti della città, ha spiegato in una conferenza stampa alcuni degli ultimi episodi verificatisi. Il caso più grave è accaduto al quartiere Don Bosco dove un’anziana 76enne ha consegnato nelle mani dei truffatori ben 4mila euro tra contanti e gioielli, soldi chiesti da un falso maresciallo che ha detto che si trovava in caserma col figlio della donna, vittima di un incidente. 

Altri casi sono quelli dei finti tecnici del gas che hanno colpito a in via Pasubio e in via Lamarmora, dei finti agenti che hanno sottratto un oggetto per poi redigere un finto verbale di ritrovamento (mentre il complice cercava denaro e gioielli nell’abitazione), e infine quelli dei danneggiamenti causati da cani. Il truffatore, spacciandosi per avvocato, contatta chi ha smarrito un cane (cercando i recapiti sui quotidiani dove sono riportati gli annunci di smarrimento) e chiede il rimborso per i danni che questo ha causato all’automobile di un suo cliente, promettendo poi la consegna dell’animale. Le vittime, forse illuse dalla speranza di rivedere il proprio amico fedele, in alcuni casi hanno sborsato grosse somme di denaro al truffatore, salvo poi scoprire di essere state raggirate.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento