rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Materiale informatico acquistato su internet: truffa da 300mila euro

Ci sarebbero anche dei cittadini bresciani tra i truffati dall'Italia Digital, azienda di Lucca che offriva materiale elettronico ed informatico a prezzi ridotti. Indagata la titolare, Daniela Simonetti

Ci sarebbero anche diversi consumatori bresciani tra gli oltre 600 clienti rimasti truffati dall’Italia Digital di Lucca, azienda che si occupa della vendita online di materiale elettronico e informatico tra cui computer e notebook, stampanti e televisori, tablet e cellulari.

Alla base delle accuse formulate dai Carabinieri, forti di circa una trentina di denunce già effettuate, un leitmotiv purtroppo già visto e già sentito: merce ordinata sul web, a prezzi più che concorrenziali, soldi anticipati con bonifici o con pay pal, il materiale già pagato che poi non arriva mai.

La polemica impazza anche su Facebook, dove in pochi giorni una pagina pubblica ha raggiunto più di 600 iscritti, tutti potenzialmente truffati. Secondo gli inquirenti, anche se i numeri sono destinati sicuramente a salire, si contano circa 400 ordini già pagati e mai ricevuti, per una truffa che tutta insieme vale più di 300mila euro.

La titolare della ditta si è resa irreperibile, almeno per i consumatori truffati. I Carabinieri sono riusciti a risalire alla donna, Daniela Simonetti: abita a Lammari, piccola frazione di Capannori di Lucca, la sede legale dell’Italia Digital invece è nel quartiere Salicchi, alla periferia della città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiale informatico acquistato su internet: truffa da 300mila euro

BresciaToday è in caricamento