rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Capriolo

Truffa Ecospellet, Altroconsumo: "Conservate le ricevute e sporgete denuncia"

Continuano ad arrivare da tutto il Nord nuove denunce per la truffa dell'azienda di Capriolo. Altroconsumo: "Il nostro consiglio è quello di conservare le ricevute di pagamento e sporgere denuncia alle autorità competenti"

Truffa Ecospellet. Ancora non si trova il titolare dell'azienda di Capriolo accusato di aver truffato centinaia di clienti in tutta Italia con la vendita fasulla di interi bancali di pellet. Truffa che ha investito tutto il Nord Italia, toccando anche Liguria, Piemonte e Friuli.

Sono in più di 200 le denunce presentate, mentre, stando alle prime stime, la ditta avrebbe ricevuto in totale 150mila euro di pagamenti; ditta che, tra il 2011 e il 2012, aveva già avuto alcuni problemi di natura legale con la Eco Pellet, un'altra azienda produttrice di pellet del Perugino: ora, a causa delle numerose richieste di risarcimento, ha dovuto emettere un comunicato stampa per cercare di far chiarezza sulla confusione generata dai due nomi.

- ECOSPELLET: LE DENUNCE SALGONO A 220. TITOLARE IRREPERIBILE


Sulla vicenda, intanto, è intervenuto anche Altroconsumo: "Per chi ha già effettuato il pagamento, il nostro consiglio è quello di conservare le ricevute di pagamento e sporgere denuncia alle autorità competenti". Ricordiamo che la Federconsumatori di Brescia è a disposizione per l'assistenza (tel. 030 3729251 – federconsumatori@cgil.brescia.it).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa Ecospellet, Altroconsumo: "Conservate le ricevute e sporgete denuncia"

BresciaToday è in caricamento