Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Manerba del Garda

Soldi falsi per comprare casa: smascherato e picchiato a sangue

Un uomo di 46 anni residente a Manerba in trasferta a Vicenza per comprare una casa: soldi falsi per l’acquisto, e i titolari della villa che se ne accorgono e reagiscono riempiendolo di botte

In trasferta a Vicenza, dal lago di Garda, per truffare due malcapitati. Lui, un uomo di 46 anni residente a Manerba e con qualche precedente alle spalle, si finge interessato ad una villa in vendita in Croazia: il suo obiettivo però, è truffare i proprietari.

I titolari della villetta sono due macedoni ma che abitano in provincia di Treviso. Viene fissato un incontro, a Vicenza, dopo lunghe trattative telefoniche. I tre finalmente si vedono, e procedono ad un primo scambio: franchi svizzeri in cambio di euro, per coprire le prime spese notarili d’acquisto.

Ma qui scatta il trucco: il 46enne bresciano, ma di origini nomadi, cerca di rifilare ai due venditore dei soldi falsi, e in cambio si fa consegnare ben 14mila euro. Quando i due se ne accorgono non è troppo tardi: lo inseguono, e comincia un vero e proprio pestaggio.

Pugni e botte di violenza inaudita, interrotte solo dal doppio intervento della Polizia, e di alcuni soldati americani di base proprio a Vicenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi falsi per comprare casa: smascherato e picchiato a sangue

BresciaToday è in caricamento