Cronaca

20mila euro in contanti sottratti a un anziano: presi tre truffatori

L'uomo, 91 anni di età, aveva nascosto il denaro in un cassetto, i truffatori lo hanno convinto a metterlo in frigorifero

Un uomo si occupava di inscenare le truffe, un altro fungeva da staffetta per eludere controlli e posti di blocco, un altro ancora forniva il supporto e i mezzi di trasporto. Grazie a una lunga e complessa indagine, i carabinieri della Stazione di Sirmione sono riusciti ad identificare e denunciare tre abili truffatori a danno di anziani. 

Le tre persone fermate sono due piemontesi e un palermitano di età compresa tra i 35 e i 45 anni, residenti rispettivamente in Ivrea, Vercelli e Genova. Uno di loro verso la fine del mese di febbraio ha suonato alla porta di un novantunenne di Sirmione spacciandosi per tecnico del gas. Con un abile raggiro (convincendo l'anziano a mettere nel frigorifero i contanti per evitare che il gas li rovinasse) è riuscito a sottrargli circa 20.000, probabilmente i risparmi di una vita. 

La tempestività della notizia e l’attenzione del vicinato sulla zona colpita dal malfattore ha permesso ai Carabinieri del Comando Stazione di Sirmione di attivare una complessa indagine, supportata da mirati controlli del territorio e dalle più moderne tecniche investigative. La truffa è stata portata a termine con la complicità di una seconda persona che fungeva da staffetta per eludere i controlli de posti di blocco ed una terza che ha fornito i mezzi di trasporto ai primi due. I tre truffatori dovranno rispondere di truffa aggravata in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

20mila euro in contanti sottratti a un anziano: presi tre truffatori

BresciaToday è in caricamento