menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

“Suo figlio è in caserma”: e invece è una truffa, derubato di tutto

Ennesima truffa agli anziani: stavolta a Brescia, in Via Ischia. La vittima è un uomo di 89 anni, a cui è stato portato via tutto

I risparmi e i ricordi di una vita se ne sono andati via in un attimo: il tempo che il finto carabiniere se li portasse via con sé. La vittima dell’ennesima truffa agli anziani e un uomo di 89 anni che abita in Via Ischia a Brescia: era da solo in casa quando si è trovato faccia a faccia con un finto carabinieri che gli aveva chiesto 5000 euro come “cauzione” per “liberare” il figlio dalla caserma.

Non è una truffa nuova, anzi. Ma purtroppo continua a colpire. Tutto è cominciato con una telefonata, a casa della vittima: “Sono il maresciallo dei carabinieri, suo figlio è in caserma con noi e non può uscire. Non ha pagato l’assicurazione dell’auto, la multa è di 5000 euro, finché non paga non possiamo lasciarlo andare”.

“Anche oro e gioielli vanno bene”

Il truffatore è abile, molto abile: parla bene, sa come convincere l’interlocutore. L’anziano, spaventato, abbassa le sue difese: si mette d’accordo con il finto militare, in pochi minuti arriva alla porta un complice. “Non ho contanti, va bene lo stesso?”, chiede l’anziano. “Nessun problema”, risponde l’avido truffatore senza scrupoli.

Oro e gioielli, anelli e collane: tutto quello che è stato raccolto in una vita, scomparso. Dei finti carabinieri ovviamente nessuna traccia. E la consapevolezza di essere caduto in una trappola solo dopo aver telefonato al figlio. La famiglia ha già sporto denuncia. Sull’accaduto indaga la Polizia di Stato, che come sempre raccomanda la massima attenzione: se avete dubbi, piuttosto, chiamate il 112.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento