menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finti carabinieri in casa di una 78enne: via con gioielli e 3mila euro

In due hanno suonato alla porta di casa di un’anziana dicendo di voler verificare un possibile caso di furto. I ladri però erano loro, e sono fuggiti con un ricco bottino.

In casa i contanti che sarebbero serviti per pagare dei lavori di ristrutturazione, oltre ai gioielli di famiglia: il tutto si è trasformato nel bottino di due truffatori senza scrupoli. A fare le spese della crudeltà dei due ladri è stata un’anziana signora di 78 anni residente al numero civico 8 di via San Donino. 

Una sua vicina di appartamento ha suonato alla sua porta di casa avvisandola della presenza dei carabinieri che stavano indagando su un possibile furto avvenuto nella palazzina. Rassicurata dalla presenza distinta dei due uomini, la 78enne ha accolto in casa uno dei due, lasciando l’altro alla porta. Mentre il primo la intratteneva, il secondo ha potuto agire indisturbato cercando il bottino.  

Nel giro di pochi minuti il truffatore ha trovato e prelevato contanti e gioielli, dopodiché, proprio mentre la vittima intuiva che c’era qualcosa che non andava (il primo uomo la stava  trattenendo per un braccio), ha tagliato la corda seguito a ruota dal complice. Alla 78enne, ex assistente sanitaria, una donna assolutamente non sprovveduta, non è rimasto altro che lanciare inutilmente l’allarme, e poi fare i conti con l’amarezza per la perdita e il raggiro subiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento