rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Borgosatollo

Il loro amico ha un ritardo cognitivo: gli fanno fare shopping per migliaia di euro

A processo i due giovani che avrebbero approfittato del loro amico

Avrebbero approfittato di lui e del suo conclamato “ritardo cognitivo” per spillargli migliaia di euro, di fatto facendosi regalare almeno 4 Samsung Galaxy e 3 iPhone: a suo nome avrebbero aperto anche un conto corrente. Ma ora sono finiti entrambi in tribunale, questo a causa della denuncia dei genitori una volta che si sarebbero accordi dell'inganno.

I fatti si sarebbero verificati tra il 2016 e il 2017. E' in quel periodo che due giovani di Borgosatollo, all'epoca nemmeno 20enni, avrebbero abusato della fiducia del coetaneo, accompagnandolo in un negozio di telefonia del centro commerciale del Freccia Rossa dove sarebbe stato costretto a sottoscrivere una serie di contratti.

Una "truffa" da migliaia di euro

Si tratta di quelle formule, assai diffuse, che prevedono l'acquisto di un telefono con un piccolo anticipo (che sarebbe stato però versato dai due presunti truffatori) in cambio della sottoscrizione di un contratto telefonico con pagamento a rate, ad esempio in 24 o 30 mesi. Si sarebbero così fatti consegnare gli smartphone, e l'inganno sarebbe rimasto in piedi fino all'arrivo dei primi estratti conto, come detto da migliaia di euro.

E' stato allora che i genitori hanno sporto denuncia. Quasi quattro anni dopo la vicenda è ormai giudiziaria. Per l'accusa i due ragazzi si meriterebbero almeno 2 anni di reclusione: la famiglia avrebbe chiesto anche un risarcimento di 10mila euro (5mila a testa). Alla fine di aprile la prossima udienza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il loro amico ha un ritardo cognitivo: gli fanno fare shopping per migliaia di euro

BresciaToday è in caricamento