Cronaca

Castel Cerreto, bar Mauro: accoltellato 30enne di Canonica

L'uomo è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Treviglio

Ha accoltellato un trentenne fuori da un bar ed è stato arrestato per tentato omicidio. In caserma, nella notte, a Treviglio, nella Bassa Bergamasca, è finito un marocchino, arrestato dai carabinieri di Fara Gera d'Adda.

L'episodio attorno all'1.30, fuori da un bar della frazione Castel Cerreto, all'esterno del bar Mauro, in piazza Contessa Woyna Piazzoni. Al culmine di una lite l'immigrato, pare ubriaco, ha estratto un coltello e ferito il trentenne bergamasco, pure avventore del locale.

Quest'ultimo, che vive a Canonica d'Adda, si trova ricoverato all'ospedale di Treviglio, dove stamattina è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

Già nel pomeriggio di ieri l'immigrato, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, si era presentato al bar in stato di ubriachezza.

Si era quindi intrattenuto nel locale per alcune ore, disturbando i clienti e lasciandosi andare a gesti osceni. Alle 19 era stato allontanato dal barista, ma l'immigrato aveva gridato che sarebbe tornato per ''fargliela pagare''.


A tarda sera si è infatti ripresentato: ha estratto un coltello e ferito un cliente a una spalla e all'addome, facendogli addirittura uscire un pezzo di intestino. Il marocchino, 48 anni, di Casirate d'Adda, aveva addosso due coltelli, un cacciavite e un paio di forbici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel Cerreto, bar Mauro: accoltellato 30enne di Canonica

BresciaToday è in caricamento