Cronaca

Si tocca le parti intime davanti a una ragazza: preso dopo tentativo di fuga

A bordo del treno sul quale viaggiava si è seduto accanto a una ragazza e si è abbassato la cerniera dei pantaloni

Non un "semplice" esibizionismo ma molto di più, una vera e propria masturbazione, il tutto accanto alla ragazza che viaggiava al suo fianco. Il sangue freddo di una donna e un ottimo lavoro di squadra hanno fatto sì che il responsabile di atti osceni in luogo pubblico venisse acciuffato prima che riuscisse a farla franca tentando la fuga. La storia è raccontata sulle colonne dell'edizione locale del Corriere della Sera. 

Teatro della vicenda è il treno regionale partito lunedì 15 aprile da Milano e diretto a Venezia. A bordo del treno viaggiava una ragazza, a fianco della quale si è seduto un immigrato egiziano di 36 anni. Dopo qualche minuto, l'uomo si è abbassato la cerniera dei pantaloni ed ha poi iniziato a toccarsi le parti intime, fino a masturbarsi. La ragazza è riuscita ad allontanarlo, ma il 36enne ha continuato a fissare la donna. Intervenuto il capotreno, l'uomo non ha voluto fornire le proprie generalità e quando il treno è arrivato in stazione a Brescia è sceso. 

A terra lo aspettavano gli agenti della Polfer, avvisati dal capotreno: nonostante il suo tentativo di fuga, i poliziotti lo hanno bloccato al termine di un inseguimento, dopo una colluttazione nella quale è rimasto lievemente ferito un agente. A carico dell'egiziano ci sono una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e atti osceni in luogo pubblico: ne risponderà davanti a un giudice. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tocca le parti intime davanti a una ragazza: preso dopo tentativo di fuga

BresciaToday è in caricamento