menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Sale sul treno, si spoglia e comincia a masturbarsi davanti a due studenti

Denunciato per atti osceni un 38enne mantovano: lunedì sera è salito sul treno e ha cominciato a spogliarsi davanti a due giovani studenti, fratello e sorella

E' stato denunciato, inevitabilmente, per atti osceni in luogo pubblico il 38enne residente nell'Alto Mantovano che lunedì sera è stato fermato dalla Polizia Ferroviaria, in treno, mentre si stava masturbando davanti a due ragazzi, fratello e sorella di circa 20 anni che da Mantova stavano tornando a casa dopo una lunga giornata in università.

La chiamata al 112 è scattata intorno alle 21: i due giovani hanno riferito che l'uomo si era seduto vicino a loro, senza destare alcun sospetto, poi improvvisamente si era calato i pantaloni e aveva cominciato a masturbarsi, guardandoli. Insomma, un vero maniaco.

L'intervento della Polfer

Il treno è stato fermato prima ancora che potesse partire: gli agenti della Polfer hanno raggiunto e individuato rapidamente il maniaco, portato al comando per l'identificazione e gli accertamenti di rito. Alla vista dei poliziotti, ha cercato di nascondersi in bagno. Ma è stato subito preso.

Da un primo controllo, il 38enne è risultato un volto noto alle forze dell'ordine. Già conosciuto per una vasta gamma di precedenti, sempre in ambito di atti osceni e reati a sfondo sessuale. Dunque un recidivo, che adesso finirà ancora a processo: il giudice non potrà non tenerne conto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento