menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il treno sanitario in una foto con manichini pubblicata dalla Regione

Il treno sanitario in una foto con manichini pubblicata dalla Regione

"Oggi trasferiti fuori provincia 30 malati bresciani": c'è un treno per spostare i malati covid

Il convoglio potrà ospitare fino a 21 pazienti

"Oggi abbiamo trasferito 30 i pazienti da Brescia in altre province della Lombardia": a renderlo noto, nella giornata di martedì 9 marzo, il direttore dell’Areu Alberto Zoli, nel corso della presentazione alla Stazione Centrale di Milano del primo treno sanitario dedicato all'emergenza Coronavirus. All'inaugurazione erano presenti anche il presidente della Regione, Attilio Fontana, affiancato dall'assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni e dall'amministratore delegato di Trenitalia, Luigi Corradi.

Come è fatto il treno sanitario

Il treno sanitario è un convoglio che consente di trasferire e curare i pazienti con personale sanitario dedicato su carrozze equipaggiate con specifiche attrezzature mediche. E' costituito da otto carrozze e due locomotori posizionati alla testa e alla coda del convoglio.

Le carrozze sono così suddivise:

- tre carrozze sanitarie con posti letto di terapia intensiva per pazienti ventilati in modo invasivo;
- due carrozze tecniche necessarie per il funzionamento delle apparecchiature medicali e, in particolare, per ospitare i gruppi elettrogeni che creano un sistema indipendente di alimentazione delle dotazioni sanitarie;
- due carrozze di cui una con posti letto per il personale e la seconda predisposta per il coordinamento tecnico-sanitario e per l'area filtro necessaria per il passaggio tra l'area pulita e l'area operativa;
- una carrozza magazzino per il trasporto di tutti i materiali e dei dispositivi medici.

Il convoglio è stato progettato per offrire un livello di assistenza sanitaria fino alla terapia intensiva, anche in biocontenimento, con la possibilità di integrare altre carrozze con ulteriori funzioni medico-sanitarie. Ognuna delle tre carrozze sanitarie può trasportare fino a sette pazienti per un totale di 21 postazioni disponibili. Queste carrozze sono gestite da personale sanitario specializzato, personale tecnico-logistico e di direzione per un massimo di 45 operatori.

 Il treno ha un'attrezzatura minima necessaria a gestire qualsiasi tipo di emergenza o calamità così composta:

-    21 ventilatori polmonari;
-    1 ecografo;
-    2 emogas analizzatore;
-    21 fra monitor, aspiratori e altre attrezzature;
-    3 postazioni di monitoraggio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento