Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Un "nonno ladro" nella banda di rapinatori fermata sul Garda

In manette quattro rom arrivati da Trento, sul lago di Garda per fare razzia alle automobili dei turisti. Beccati dopo un colpo a Tremosine, tra di loro anche un rapinatore di 72 anni

C’è anche un ladro ultra 70enne tra i quattro arrestati da Polizia e Carabinieri, quattro rom arrivati sul lago di Garda dal campo nomadi di Trento per chiudere in ‘bellezza’ la stagione turistica facendo razzia tra le auto dei visitatori, soprattutto stranieri.

L’ultimo colpo ai danni di una famiglia di danesi, in un agriturismo di Tremosine. I quattro rapinatori hanno sfondato i vetri dell’automobile parcheggiata in esterna, una Citroen C6, prima di darsela a gambe non appena individuati dalle vittime, di rientro.

Grazie alla descrizione dei 'rapinati', e alle telecamere di sorveglianza dell’agriturismo stesso, i Carabinieri di Salò e la Polizia Stradale di Riva del Garda ha poi intercettato, e fermato, la Bmw scura con cui i quattro ladri di professione si allontanavano dal lago.

Recuperata la refurtiva, sistemata nel bagagliaio, mentre per tutti e quattro sono scattate le manette. Il più anziano un vero nonno dei furti, di 72 anni. Insieme a lui un 44enne e due giovanissimi, di 20 e 24 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "nonno ladro" nella banda di rapinatori fermata sul Garda

BresciaToday è in caricamento