"Si sdrai e tolga le mutande": sedute hot, psicologo accusato di violenza sessuale

Il metodo innovativo era un training autogeno che prevedeva palpeggiamenti sempre più spinti, anche senza mutande: denunciato uno psicologo bresciano, ora a processo

Psicologo bresciano a processo per violenza sessuale: dell'imputato non sono state ovviamente rese note le generalità, si sa solamente che lavorava in un ambulatorio di Travagliato, dipendente dell'Asl. Era un dipendente pubblico: tale circostanza potrebbe aggravare ulteriormente la sua posizione.

Le molestie risalirebbero a circa dieci anni fa, intorno al 2007: il medico è stato rinviato a giudizio un paio d'anni fa perché la vittima non l'avrebbe subito denunciato. Il processo si è avviato dunque solo martedì. A denunciare la violenza un ragazzo che allora aveva 25 anni, con problemi di dipendenza da droga e alcol.

Sdraiato su quel lettino avrebbe ritrovato in parte la serenità, grazie al lavoro dello psicologo. Finché il dottore non ha cambiato improvvisamente rotta, proponendo al suo paziente una sorta di “training autogeno” particolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

Torna su
BresciaToday è in caricamento