Tra i chiodini c'è la velenosissima amanita: 4 familiari in gravi condizioni

Marito e moglie, figlio e nuora ricoverati in diversi ospedali del Nord Italia: gravi le loro condizioni dopo aver consumato un fungo

Una famiglia intera è in condizioni critiche dopo aver consumato, probabilmente, un'amanita falloide, nota anche come tignosa verdognola e considerato uno dei funghi più velenosi al mondo. Questo fungo produce una sostanza chiamata α-amantina: l'avvelenamento da falloide (Amanita phalloides) ha quasi sempre esito letale, e nel caso che l'avvelenato sopravviva, lo costringe all'emodialisi o al trapianto di fegato.

Tutti ricoverati in gravi condizioni

Le cartelle cliniche dei ricoverati non sono note con precisione: si tratta di una coppia di coniugi, di circa 70 anni, residenti a Travagliato, e con loro anche il figlio e la nuora. Sono stati tutti ricoverati d'urgenza domenica sera, dopo che si erano presentati in pronto soccorso lamentando i sintomi di una chiara intossicazione da funghi. Si trovano in distinti ospedali del Nord Italia: sono coscienti e le loro condizioni, seppur gravi, sembrano essere stabili.

Amanita nascosta tra i chiodini?

Avrebbero riferito di aver consumato il fungo, un presunto chiodino, domenica: pare l'avessero scongelato dopo averlo raccolto (e messo in freezer) qualche tempo fa, nelle campagne di Lograto. In attesa di ulteriori accertamenti, i sindaci di Travagliato e Lograto hanno fatto divieto di consumo dei funghi raccolti sul territorio dei due Comuni.

Sono in corso accertamenti anche da parte di Ats, l'Agenzia di tutela della salute: è proprio l'Agenzia a riferire di aver recuperato delle probabili tracce di amanita falloide nell'abitazione degli intossicati. Come sempre si raccomanda la massima attenzione, quando si tratta di raccogliere funghi: parecchi esemplari tra i funghi velenosi più mortali del mondo appartengono alla famiglia delle Amanitaceae. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento