menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Bimbo morto impiccato, il padre: “Impossibile che si sia suicidato”

La salma del piccolo di Travagliato riposa all'obitorio del Civile di Brescia, in attesa dell'autopsia. Per i familiari è impossibile che si sia trattato di un gesto volontario

Non un suicidio quanto piuttosto un gioco finito male, malissimo. Questo è il pensiero dei familiari del piccolo di 8 anni vittima della terribile tragedia di Travagliato, trovato senza vita nella sua cameretta dalla madre, rianimato per primo da una delle sue sorelle, trasportato d'urgenza in ospedale dove purtroppo è morto poco più tardi.

Con il passare dei giorni emerge anche la dinamica di quello che è realmente accaduto. Come scrive il Giornale di Brescia, sarebbe stato il padre a rimproverarlo: ma non per un brutto voto, non perché non volesse rientrare a scuola il pomeriggio. “Gli ho semplicemente detto di non giocare sul balcone dopo mangiato, perchè prendeva freddo”.

“Non vogliamo pensare al suicidio”, raccontano i familiari: “Un bambino così piccolo non può pensare a un gesto tanto grave”. Ecco perché prende piede l'ipotesi del gioco finito male. Come raccontato anche dal preside dell'istituto che frequentava, il bimbo era bravo a scuola, molto vitale e pieno di voglia di fare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento