Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

False ricette per anabolizzanti da vendere sul mercato nero: denunciati due bresciani

In casa di una dei due truffatori l'attrezzatura utile a stampare le false ricette oltre a una serie di timbri. Secondo una stima avrebbero causato un danno di oltre 40mila euro al servizio sanitario nazionale

Fabbricavano ricette mediche false per acquistare enormi quantità di anabolizzanti in farmacia e poi rivenderli. Le denunce sono scattate venerdì 2 dicembre, quando uno dei due truffatori, un 60enne bresciano, è entrato in farmacia con la ricetta falsa. All'interno dell'esercizio lo attendevano i militari che lo hanno fermato e poi hanno rintracciato il complice.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri di Peschiera del Garda, i due bresciani avevano aperto un vero e proprio canale di approvvigionamento illecito di somatropina, l'ormone della crescita sintetico che serve per potenziare la massa muscolare e accelerare il processo di dimagrimento. Un farmaco assunto da atleti di diverse discipline. Ogni dose poteva fruttare anche 100 euro e si stima che in questo modo abbiano danneggiato il servizio sanitario per più di 40 mila euro.

Perquisite anche le abitazioni dei due: i militari hanno trovato tutta l’attrezzatura usata per stampare le false ricette e i timbri  intestati ad un medico realmente esistente. Il professionista sarebbe totalmente estraneo ai fatti. 

Fonte: Veronasera 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False ricette per anabolizzanti da vendere sul mercato nero: denunciati due bresciani

BresciaToday è in caricamento