Cronaca Toscolano-Maderno

Serata da incubo: ragazzi aggrediti e rapinati all'uscita di un locale

È accaduto nei giorni scorsi a Toscolano Maderno: in manette due 25enni bresciani. Nel loro rifugio, una casa occupata abusivamente, è stata trovata parecchia refurtiva.

I carabinieri della stazione di Toscolano Maderno hanno arrestato due 25enni gardesani. Sono accusati di aver rapinato due giovani e di aver provato a derubare un terzo ragazzo in un bar del paese, dove stavano trascorrendo la serata. Non solo: nella lista dei reati c'è pure la ricettazione e l'invasione di edifici e terreni privati. Nel loro 'covo', una seconda casa occupata abusivamente,  i militari hanno infatti trovato parecchia refurtiva, presumibilmente frutto di altre rapine.

Tutto è accaduto nella serata del 15 febbraio in un bar di via Bellini: i due avrebbero strattonato un cliente all'interno del locale per sottrargli soldi e cellulare, ma gli è andata male, così sarebbero usciti per attendere altre vittime. All'esterno del bar avrebbero quindi aggredito altri due giovani, mettendo a segno il colpo: si sarebbero intascati quasi cento euro e uno smartphone. Immediata la chiamata al 112: sul posto si sono precipitati i carabinieri che, dopo aver raccolto le testimonianze delle vittime e l'identikit dei rapinatori, hanno avviato le ricerche. 

I due 25enni sono stati rintracciati poco dopo: si erano nascosti all'interno di un'abitazione vuota che avevano trasformato nel loro 'covo'. Si tratta di rapinatori seriali, a quanto pare. Le successive indagini e perquisizioni hanno infatti consentito di recuperare, nella casa occupata abusivamente, parecchi gioielli e oggetti in oro - orologi, anelli, spille- ma pure portafogli, coltelli e altri smartphone. Per entrambi si sono aperte le porte del carcere di Canton Mombello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata da incubo: ragazzi aggrediti e rapinati all'uscita di un locale

BresciaToday è in caricamento