menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri in casa con i bambini che dormono: salvati dalla vicina

Rapina riuscita per fortuna solo a metà a Mornaga di Toscolano: i ladri scappano con Rolex e soldi in contanti non appena la vicina li vede e si mette a gridare. Tutta la famiglia dormiva, bimbi compresi

Quale migliore occasione se non il raduno della Lega Nord di Marone, sul lago d'Iseo, per raccontare di una rapina in casa? E così è stato per un professionista gardesano che, come riporta BresciaOggi, sarebbe stato rapinato nella tarda notte di sabato mentre si trovava con la famiglia nella sua abitazione di Toscolano Maderno, al confine con Bogliaco di Gargnano.

Condominio Eremo, località Mornaga, ore 3.30 circa del mattino: l'anonimo rapinato – non ha voluto fornire la propria identità – viene svegliato di soprassalto dalle urla a squarciagola della vicina di casa, che lo avvisava della presenza dei ladri. Un brusco risveglio, la corsa nella cameretta dei bambini, i banditi che a quanto pare all'udir delle grida scappano a gambe levate.

Nel frattempo però sarebbero riusciti a rubare quanto basta: un costosissimo orologio Rolex, altri oggetti di valore – forse gioielli -, soldi in contanti. Immediata la denuncia ai Carabinieri, poi il reportage (quasi) in diretta alla festa della Lega.


Da cui emerge un particolare inquietante: marito e moglie non si sarebbero accorti di nulla, con i ladri in casa. Solo le urla della vicina lo avrebbero destato da un sonno considerato troppo profondo, “potremmo essere stati narcotizzati”. I militari escludono a priori questa ipotesi, poi si vedrà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento