Cronaca

Torrente in piena, intrappolati 350 bambini: salvi grazie al Soccorso alpino

C'erano anche dei ragazzini bresciani

Sono tutti al sicuro gli oltre 350 bambini, dai 5 anni in su, compresi i loro assistenti, bloccati giovedì pomeriggio ai Piani di Lizzola, territorio del Comune di Valbondione (Bergamo). Facevano parte di alcuni Cre (centri ricreativi estivi) della Lombardia, provenienti dalle province di Bergamo, Brescia e Monza e Brianza. 

Le operazioni di salvataggio

In seguito alle piogge delle ore precedenti, il torrente che dovevano attraversare per tornare verso la strada, situata a poche decine di metri di distanza, si era ingrossato a tal punto da impedire loro il passaggio. Si sono trovati in difficoltà e hanno chiesto aiuto. La centrale ha mandato sul posto il Soccorso Alpino, con cinque tecnici Cnsas della VI Delegazione orobica, oltre ai Vigili del Fuoco.

I soccorritori hanno tirato una fune guida e li hanno accompagnati dall'altro lato del torrente, sani e salvi. I bambini stanno tutti bene e in serata sono già rientrati a casa: sospiro di sollievo per genitori e famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrente in piena, intrappolati 350 bambini: salvi grazie al Soccorso alpino
BresciaToday è in caricamento