Cronaca

Vetrina abbattuta con un tombino, colpo in farmacia: ladro arrestato mentre rincasa

È successo mercoledì sera: in manette un 29enne di Pontoglio.

Foto d'archivio

Un colpo finito decisamente male per chi l'ha messo a segno: non solo si è trovato con un bottino magrissimo tra le mani, ma è pure finito in manette. Restano però i danni ingenti provocati all'attività presa di mira: una farmacia di Palosco, nella Bergamasca.

Nella serata di mercoledì, il malvivente, un 29enne di casa a Pontoglio, ha infatti abbattuto la vetrata della farmacia con un tombino di ghisa preso chissà dove. Una volta dentro ha arraffato il registratore di cassa, che era praticamente vuoto: al suo interno c'erano infatti solo 50 euro.

E nel viaggio di ritorno verso la sua abitazione di Pontoglio si è pure imbattuto in una pattuglia dei carabinieri della Sezione Radiomobile della compagnia di Chiari. Riconosciuto dai militari, per i suoi numerosi precedenti, è stato fermato per un controllo. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare quanto avvenuto poco prima a Palosco: il 29enne è quindi finito in manette e il giudice ha disposto la misura degli arresti domiciliari. Le refurtiva è già stata restituita al legittimo proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vetrina abbattuta con un tombino, colpo in farmacia: ladro arrestato mentre rincasa

BresciaToday è in caricamento