«Ti stimo fratello!» Susy Laude, una bresciana per Jonny Groove

L'attrice salodiana è la protagonista femminile nel nuovo film di Paolo Uzzi, interpretato dallo scatenato Giovanni Vernia, direttamente da Zelig. In 400 sale italiane per farsi una risata in più, ovviamente senza impegno

Accanto allo scatenato Giovanni Vernia aka Jonny Groove la giovane attrice bresciana Susy Laude. Nata a Salò ma romana ormai da anni, Susy è la protagonista femminile del nuovo ‘Ti stimo fratello!’ di Paolo Uzzi, un’ora e mezza di risate senza troppo impegno. Il film racconta la storia di due fratelli più diversi che uguali, Jonny e Giovanni, e riscopre in chiave cinematografica le gag e i tormentoni che hanno reso celebre il discotecaro tamarro che quando può si perde in un ‘E siamo noi!’ e quando riesce si fa una ballata al mitico Gilez.

Susy Laude è Federica: “Un tipo deciso - racconta Susy – che deve sempre ottenere quello che desidera. Conosce Giovanni quando arriva in ufficio, per riparare una fotocopiatrice. Non solo si fidanza, lo fa pure assumere! Poi invece arriva Jonny, che nel film mi devasta la vita. Ne combina di tutti i colori”. Nota al grande pubblico per la sua partecipazione a ‘Ho voglia di te’, sequel del più noto ‘Tre metri sopra il cielo’, Susy è nei cinema anche con un’interpretazione più impegnata, nell’opera indipendente di Alessandro Piva ‘Henry’.

Una carriera appena sbocciata, e davanti a sé grandi prospettive. Anche se non è più una bresciana DOC, tutti i nostri migliori auguri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento