Nasce The Floating Pirlas: il meglio, anzi il peggio, del ponte di Christo

Un blog raccoglie il peggio dei commenti social sulla passerella galleggiante di Christo: tra chi s'improvvisa poeta (ma non lo sa) e chi invece è convinto che tra un mese ci sarà meno gente

Copyright © Giovanni Pizzocolo

“Tutta sta gente affollata dopo ore di fila e neanche si godono la passeggiata.. ma non era meglio aspettare un paio di settimane o un mese che finiva sta calca di gente e ti godevi la passerella?”.

“Se fosse percorribile sarebbe una bella esperienza, l'arte contemporanea va vissuta non solo osservata”.

“Alla fine hanno costruito a pelo d'acqua solo una passerella. Non capisco tutto questo interesse turistico per questa insulsa opera blasfema”. Perché blasfema scusa? “Chiamare Christo una passerella costruita per fini economici che cosa significa?”.

E sono soltanto alcune delle perle che si possono leggere su The Floating Pirlas (floatingpirlas.tumblr.com), liberamente tradotto come “i pirla galleggianti” che altro non è che una “hit parade” di opinioni sparse sull'opera di Christo.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento