Nasce The Floating Pirlas: il meglio, anzi il peggio, del ponte di Christo

Un blog raccoglie il peggio dei commenti social sulla passerella galleggiante di Christo: tra chi s'improvvisa poeta (ma non lo sa) e chi invece è convinto che tra un mese ci sarà meno gente

Copyright © Giovanni Pizzocolo

“Tutta sta gente affollata dopo ore di fila e neanche si godono la passeggiata.. ma non era meglio aspettare un paio di settimane o un mese che finiva sta calca di gente e ti godevi la passerella?”.

“Se fosse percorribile sarebbe una bella esperienza, l'arte contemporanea va vissuta non solo osservata”.

“Alla fine hanno costruito a pelo d'acqua solo una passerella. Non capisco tutto questo interesse turistico per questa insulsa opera blasfema”. Perché blasfema scusa? “Chiamare Christo una passerella costruita per fini economici che cosa significa?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sono soltanto alcune delle perle che si possono leggere su The Floating Pirlas (floatingpirlas.tumblr.com), liberamente tradotto come “i pirla galleggianti” che altro non è che una “hit parade” di opinioni sparse sull'opera di Christo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

Torna su
BresciaToday è in caricamento