Pianificavano attentati: chiesto il giudizio immediato

La procura di Milano ha chiesto il processo con rito abbreviato per Muhammad Waqas e Lassaad Briki, presunti jihadisti arrestati a luglio

Lassad Briki e Muhammad Waqas

La procura di Milano ha chiesto il processo con rito abbreviato per Muhammad Waqas e Lassaad Briki, arrestati lo scorso 22 luglio a Manerbio con l’accusa di terrorismo internazionale. 

Secondo quanto è emerso da intercettazioni e indagini condotte dalla Digos di Milano, coordinate dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e dal pm Enrico Pavone, i due avevano diversi obiettivi, e non solo a livello nazionale. È infatti emerso che progettavano, almeno telefonicamente, di colpire la base militare di Ghedi e la stazione ferroviaria di Brescia.

La richiesta è stata inoltrata al Gip Elisabetta Meyer — la stessa che in estate ha emesso le misure cautelari nei confronti dei presunti jihadisti — e che ora dovrà decidere se accoglierla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento