Terrorismo: progettavano attentati in stazione e alla base di Ghedi

Muhammad Waqas e Lassaad Briki vivevano a Manerbio e lavoravano in un'azienda della Bassa

Lassad Briki e Muhammad Waqas

Sono Muhammad Waqas e Lassaad Briki, un pakistano di 27 anni e un tunisino 35enne, entrambi residenti a Manerbio, i due fermati dagli agenti della Polizia di Stato di Milano con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo internazionale e di eversione dell’ordine democratico. Il 27enne lavorava da tempo in un’azienda della Bassa, venendo poi raggiunto dal 35enne nei mesi scorsi.

Secondo quanto emerge da intercettazioni e indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e dal pm Enrico Pavone, i due avevano diversi obiettivi, e non solo a livello nazionale. E’ infatti emerso che progettavano, almeno telefonicamente, di colpire la base militare di Ghedi e la stazione ferroviaria di Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento