Cronaca

Edolo, l'inceneritore di rifiuti ospedalieri al posto del parco: è polemica

Il sindaco ha ricevuto un mandato per avviare le trattative con l'azienda che dovrebbe costruire l'impianto. L'opposizione non ci sta e chiede spiegazioni

Rifiuti ospedalieri (foto d'archivio)

EDOLO. Una parte di quello che, secondo il Pgt, dovrebbe diventare il parco dell'Ogliolo - l'area verde alla periferia Ovest del paese - potrebbe presto ospitare un termovalorizzatore per lo smaltimento di rifiuti ospedalieri. Il primo cittadino è stato infatti incaricato dalla giunta di avviare le trattative con l'impresa milanese che dovrebbe costruire l'impianto.

Una proposta già avanzata a diversi comuni della Lombardia, tra i quali anche Berzo Demo, ma che ha sempre incassato dinieghi. Investimenti milionari e nuovi posti di lavoro non hanno fatto gola ai tanti amministratori che hanno preferito tutelare il territorio dall'arrivo di altri "veleni".

Fa eccezione Edolo, dove il sindaco Luca Masneri è ora impegnato nelle trattative con la controparte. Si tratterebbe di un impianto che, oltre a bruciare gli scarti sanitari, produrrebbe energia e acqua calda, servizi attualmente erogati da "Integra", società di Vallecamonica servizi.  

L'opposizione ritiene che la decisione presa dalla giunta Masneri sia "un atto limitativo della rappresentanza dei cittadini" e ha presentato alcune già mozioni, chiedendo che venga istituita una commissione ad hoc e la convocazione di un consiglio comunale aperto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edolo, l'inceneritore di rifiuti ospedalieri al posto del parco: è polemica

BresciaToday è in caricamento