Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Via Spalto San Marco

Ragazzo tenta il suicidio impiccandosi con un lenzuolo: salvato appena in tempo

Salvato appena in tempo dall'intervento della Polizia Penitenziaria: giovane detenuto di Canton Mombello stava per impiccarsi con un lenzuolo

Ha tentato di farla finita nella cella del carcere, è stato salvato appena in tempo dagli agenti della Polizia Penitenziaria. E' successo a Brescia, nella tarda mattinata di mercoledì nella casa circondariale di Canton Mombello, intitolata a Nerio Fischione: un giovane detenuto ha cercato di togliersi la vita utilizzando un lenzuolo come cappio.

Ha provato a impiccarsi, legando appunto il lenzuolo alle sbarre della cella. Sono stati probabilmente gli altri detenuti a dare l'allarme: in pochi attimi il pronto intervento degli agenti ha evitato il peggio.
A quanto pare il ragazzo aveva già il cappio al collo. E' stato liberato e subito portato in infermeria, per gli accertamenti del caso. Passata qualche ora è stato dichiarato definitivamente fuori pericolo. Ma sarà comunque tenuto sotto stretta osservazione ancora per qualche giorno.

Il commento del sindacato

Non è il primo caso, non sarà l'ultimo. Intervenendo sulla vicenda, il segretario regionale della Cgil Polizia Penitenziaria rimarca “i problemi di sovraffollamento e di carenza di organico anche nel carcere di Brescia”. Nonostante questo, scrive ancora Calogero Lo Presti, “i poliziotti riescono con abnegazione e professionalità a garantire l'ordine, la sicurezza e la disciplina, e anche a salvare una vita umana”.

“Ancora una volta una vita è stata salvata in carcere – continua Lo Presti – grazie all'immediato intervento dei poliziotti penitenziari, con grande professionalità e intuito”. Il segretario Cgil suggerisce di proporre, da parte della direzione del carcere,  un encomio per gli agenti intervenuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo tenta il suicidio impiccandosi con un lenzuolo: salvato appena in tempo

BresciaToday è in caricamento