menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Problemi di TAV: a Brescia e Roncadelle nuovi espropri, ancora demolizioni

In Via Toscana un comitato spontaneo chiede aiuto al Comune, mentre il progetto della Treviglio-Brescia dovrebbe portare all'esproprio (con demolizione) di almeno 100mila metri quadri tra Brescia e Roncadelle

Problemi di TAV nel ricco Nord Italia, in Lombardia e in Provincia di Brescia, e se intanto l’ultimo vertice desenzanese (con tanto di proteste all’esterno) sembra aver già definito le comuni linee guida per spostare il tracciato un po’ più a sud, magari nel mantovano, i progetti di Italfer per la tratta Treviglio-Brescia preoccupano e non poco i cittadini delle zone coinvolte. I lavori cominceranno nei primi mesi del 2013, quasi una decina di chilometri di binari appena più in basso dell’attuale tratta Milano-Venezia, e già si lavora per espropri e demolizioni, che si aggiungono a quelli già paventati in Franciacorta e in Lugana. Si comincia da Roncadelle, almeno 22mila metri quadri di aree già urbanizzate, qualche campo e una vecchia cascina, ma pure un palazzo o due. Poi a Brescia, che oltre a qualche terra agricola dovrà rinunciare a circa 90mila mq con necessario abbattimento “di fabbricati abitativi e produttivi”.

Non si conoscono a fondo tutte le linee progettuali, sicuro è che la TAV Treviglio-Brescia si affiancherà alla tratta tradizionale e già battuta, fino a sconfinare sul territorio comunale, e ha già fatto notizia la decisa demolizione di una palazzina di Via Toscana, tra Via Corsica e Via Dalmazia. “Il progresso è il progresso”, dicono ai piani alti, e in quartiere si alza soffusa la voce di un comitato spontaneo che ha già chiesto al Comune di Brescia “un po’ più di vicinanza”, perché è “inconcepibile che nessuno ci abbia detto niente, e che nessuno dell’amministrazione si sia fatto avanti in questi mesi”.

Tra Roncadelle e Brescia più di 100mila mq di espropri, e un conto spese che continua a salire, altri 20 milioni di euro per un’opera che chi non approva non esita a definire come “costosissima e inutile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 17 aprile 2021: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento