menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una tassa per i cani da 5 centesimi al giorno: infuria la polemica

La proposta (solo abbozzata) degli assessori all'ambiente di Concesio e Villa Carcina: 20 euro all'anno per i possessori di cani. Inevitabili le polemiche, dalla politica a Facebook

La proposta, se pur solo abbozzata, ha già fatto discutere. Un balzello annuale di almeno 20 euro per tutti i possessori di cani. Un'idea che arriva dalla Valtrompia, dagli assessori all'ambiente di Concesio e Villa Carcina, raccontata da BresciaOggi: ad oggi solo parole, ma domani chissà.

Inevitabile la reazione tra lo scomposto e il furioso dei liberi cittadini – in libero sfogo su Facebook – e della politica locale, con tanto di 'richiamo' nazionale dell'ex ministro – e paladina degli animali – Michela Vittoria Brambilla, secondo cui il balzello sui cani sarebbe una “sciagura”, perché gli animali “non sono beni ma esseri senzienti”.

Di altro tenore in realtà la proposta degli assessori valtrumplini. Un'idea chiacchierata ma che sarebbe addirittura arrivata da alcuni cittadini, pronti ad auto-tassarsi con una cifra simbolica – 20 euro all'anno, appunto, poco più di 5 centesimi al giorno – per migliorare il servizio di gestione e pulizia del vivere canino. E già si guarda a Bovezzo e Sarezzo nella logica di allargare l'area d'interesse.


I conti fatti: ogni 1000 cani registrati sarebbero 20mila euro. Ma solo a Concesio gli amici a quattro zampe sarebbero più di 2000. Soldi che potrebbero essere investiti nella pulizia e nella sorveglianza: in tanti sbraitano sui social, non tutti raccolgono gli escrementi dei loro animali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento