Panico all'isola ecologica: tra i rifiuti c'è una bomba

Posizionato all'interno di un cassone del rottame, l'ordigno è stato trovato dagli operatori addetti allo smistamento.

Da dove viene? Sarebbe potuta esplodere, mettendo a repentaglio i cittadini o gli operai? Perché è stata abbandonata? Sono questi alcuni degli interrogativi ai quali, dalla mattina di ieri, cercano di dare una risposta i carabinieri di Travagliato, intervenuti presso l'isola ecologica comunale poco dopo il ritrovamento di una bomba. 

L'ordigno - una granata risalente forse alla Prima Guerra Mondiale - è stato trovato all'interno del cassone per i rottami ferrosi, avvolto in un sacchetto di plastica inserito in un contenitore del caffè. Immediatamente è stato lanciato l'allarme: le forze dell'ordine hanno da subito inibito l'accesso all'isola ecologica. 

Sul posto sono stati chiamati gli artificieri provenienti da Milano, che hanno spostato la bomba in un campo adiacente all'isola ecologica. Lì la granata è stata fatta brillare. Secondo le prime testimonianze, l'ordigno a miccia per esplodere avrebbe dovuto essere avvicinato a una forte fonte di calore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento