menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'aria di Brescia è ancora malata. Due giorni di targhe dispari

Le centraline Arpa hanno rilevato valori delle Pm10 ancora fuori norma. Sia oggi che domani si circolerà con le targhe dispari dato che, a causa dell'anno bisestile, si passerà dal 29 febbraio al 1 marzo

L'inquinamento dell'aria bresciana non migliora. Lo dicono i rilevamenti della centraline Arpa di riferimento che, anche nella giornata di martedì 28 febbraio, hanno certificato valori delle Pm10 al di sopra dei limiti consentiti dalla legge.

- QUI i veicoli esenti dal provvedimento

Lunedì si era registrato un timido miglioramento, comunque non sufficiente per sospendere il provvedimento delle targhe alterne. Martedì, invece, i valori hanno iniziato nuovamente a risalire, e la centralina del Broletto segnava una concentrazione di pm10 di 55 microgrammi per metrocubo, quella di Rezzato 64, Sarezzo 55, e Villaggio Sereno 80.


Si ricorda che, a causa dell'anno bisestile, ci saranno due giorni consecutivi - 29 febbraio e 1 marzo - in cui si circolerà con le targhe dispari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Coronavirus

Pazienti positivi nell’ospedale no-Covid, chiuso un reparto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento