menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Al telefono, senza patente e assicurazione: il trucco per non prendere le multe

Nei guai 61enne bresciano. Auto confiscata e 3.725 euro di multa

Targa alterata col nastro adesivo, guida con patente revocata, assicurazione mancante: questo è solo l'inizio di un lungo elenco di infrazioni commesse da un 61 enne bresciano, fermato in settimana da una pattuglia della Stradale di Chiari sull'autostrada A35, nel comune di Rovato, a bordo di un Fiat Doblò.

Gli agenti hanno proceduto al controllo poiché il conducente si trovava alla guida parlando al telefono, ma ancora non immaginavano cosa avrebbero scoperto approfondendo gli accertamenti.

I poliziotti hanno infatti notato che la targa posteriore era alterata sulla prima lettera: il carattere era modificato con del nastro adesivo, che lo trasformava da "L" a "E"; inserendo il codice nella banca dati, il veicolo risultava essere così una Ford Fiesta. 

L'uomo è stato denunciato per falsificazione, le targhe sono state immediatamente sequestrate e messe a disposizione dell'autorità giudiziaria. Non solo, è stato anche denunciato per guida senza patente: risultava infatti recidivo in quanto già denunciato quattro volte in passato, sempre per essersi messo al volante senza patente, che - inoltre - era ancora revocata. 

Dal controllo dei documenti del veicolo è infine emerso che il mezzo era privo di assicurazione e già sottoposto a fermo amministrativo il mese scorso; essendo recidivo, il 61enne se l'è visto sequestrato, stavolta perdendone la proprietà definitivamente. Dovrà pagare una multa complessiva di 3.725 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento