Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro / Piazza della Loggia, 3

TARES: a Brescia la prima rata si pagherà il 30 settembre

La Commissione Bilancio approva la delibera di giunta che verrà poi discussa in Consiglio Comunale il prossimo 29 luglio. In attesa di conferme 'statali' la maggiorazione sarà di 30 cent al mq: si valutano "percorsi alternativi"

La Commissione Bilancio del Comune di Brescia, riunitasi ieri pomeriggio, ha dato via libera all’approvazione della delibera di giunta sulla nuova TARES, la Tassa dei Rifiuti e dei Servizi di cui ancora però non si conoscono in pieno le dinamiche per così dire ‘statali’ (potrebbe ancora essere modificata in corsa) ma che in termini pratici implicherà una maggiorazione ‘garantita’ di almeno 30 centesimi al metro quadro.

Saranno poi i Comuni stessi ad avere una certa autonomia sulle forme di pagamento e sulle aliquote anche se, come già annunciato, la TARES presenterà contraddizioni che difficilmente potranno essere risolte senza una reale modifica della stessa.

A Brescia intanto si comincerà a pagare il 30 settembre: saranno tre le rate complessive, alla prima seguiranno quelle del 30 novembre e del 14 febbraio, anche se non si conoscono le aliquote su cui ancora pesa il ‘segreto comunale’, sciolto forse solo in occasione del prossimo Consiglio, il 29 luglio.

Tra le cose si valuteranno le possibili ‘contromisure’ da affiancare al progetto TARES così com’è: riduzioni o sconti per le famiglie numerose, qualche soluzione alternativa anche per negozi o aziende ad alta produzione di rifiuti, che dovrebbero subire le ‘stangate’ maggiori.

Intanto già si pensa ad un accorpamento di seconda e terza rata: solo di bollettini postali e francobolli, ha spiegato l’assessore al Bilancio Paolo Panteghini, si potrebbero risparmiare fino a 40mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TARES: a Brescia la prima rata si pagherà il 30 settembre

BresciaToday è in caricamento