Cronaca

Tangenti: il Consiglio regionale approva le dimissioni di Nicoli

Le dimissioni di Franco Nicoli Cristiani da vicepresidente del Consiglio regionale lombardo e da consigliere sono state accettate dall'Aula del Pirellone con voto unanime

In apertura della seduta odierna il presidente Davide Boni ha letto la breve lettera con cui Nicoli Cristiani ha dato comunicazione delle sue intenzioni l'arresto nell'ambito dell'inchiesta di Brescia su tangenti e rifiuti.

Dimissioni Nicoli: il bresciano Vanni Ligasacchi al suo posto in consiglio regionale


Il Consiglio regionale ha subito proceduto alla surroga del consigliere dimissionario, sostituito da Vanni Ligasacchi, il primo dei non eletti a Brescia del Pdl, il partito di Nicoli Cristiani. Ligasacchi, in passato già consigliere in Lombardia in quota An, è stato salutato con un applauso al suo ingresso. Resta adesso vacante uno dei due posti da vicepresidente del Consiglio: la scelta (il Popolo della Libertà dovrà indicare un nome) sarà fatta con ogni probabilità nella prima seduta di gennaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti: il Consiglio regionale approva le dimissioni di Nicoli

BresciaToday è in caricamento