Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Le associazioni consumatori di Brescia contro il taglio dei treni

Appello ai governatori Zaia e Maroni. La soprressione degli otto treni interregionali è un atto che "danneggia il trasporto pubblico, già oggetto di numerosi disservizi"

Adiconsum, Federconsumatori e Lega consumatori di Brescia hanno inviato una lettera ai presidenti di Lombardia e Veneto Roberto Maroni e Luca Zaia per chiedere loro di "rivedere ogni atto che danneggia il trasporto pubblico nel nostro Paese".

I firmatari fanno riferimento alla decisione di sopprimere otto treni interregionali della tratta Milano–Venezia ed alle successive "contraddittorie comunicazioni fornite dopo le proteste di pendolari, lavoratori e studenti".


"I treni interregionali sono già oggetto di numerosi disservizi a Vs. conoscenza da tempo: ritardi, sporcizia, sovraffollamento, sicurezza, tariffe - si legge nella missiva -. Non è il caso di aggiungere altre problematiche che determinerebbero solo l'obbligo di viaggiare ancora con maggiori scomodità; oppure di sborsare il doppio dei costi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le associazioni consumatori di Brescia contro il taglio dei treni

BresciaToday è in caricamento