Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Pessina Cremonese: svastiche sui cartelli anti-razzismo

La giunta sceglie di non cancellarle: "Ognuno faccia le proprie riflessioni"

fonte: laprovinciacr.it

Svastiche e pesanti ingiurie contro gli stranieri sono apparse sui cartelli anti-razzismo affisi dal Comune di Pessina Cremonese, paesino sul confine bresciano a 10 km da Gambara. Il raid è stato messo a segno nella frazione di Stilo de' Mariani ed è stato segnalato ai carabinieri.

Erich Priebke compie 100 anni,
festa con sacerdoti tra gli invitati

Gli autori, che per il momento rimangono ignoti, hanno imbrattato con le bombolette spray i due cartelli che campeggiano agli ingressi dell'abitato, messaggi con cui il Comune si dichiara ''libero dai pregiudizi razziali'' e ricorda a tutti di essere stato insignito della menzione speciale del ''Premio della pace 2010'' dalla Regione Lombardia, un riconoscimento legato alla decisione di accogliere il tempio sikh più grande d'Europa.

Il gesto è stato condannato duramente dal sindaco Dalido Malaggi che ha espresso sdegno parlando di ''episodio grave'', anche se insieme alla sua giunta ha deciso di non sostituire i cartelli, ''per lasciare che ognuno faccia le proprie riflessioni''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pessina Cremonese: svastiche sui cartelli anti-razzismo

BresciaToday è in caricamento