rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Ucciso a 33 anni da una grave malattia: si sarebbe dovuto sposare

I primi accertamenti alla Poliambulanza, poi il calvario che - in meno di due mesi - ha strappato alla vita Maurizio Cuccarolo di Suzzara, nel Mantovano. Il messaggio su Facebook: "Vivi presto che il domani è già qui"

Tutto ha avuto inizio alla Poliambulanza di Brescia, dove - ai primi di dicembre - Maurizio era stato ricoverato per alcuni accertamenti, dopo essersi sentito male nella sua abitazione in via Curtatone e Montanara a Suzzara, nel Mantovano.

Da lì l'inizio di un calvario che, in meno di due mesi, ha strappato alla vita un giovane di soli 33 anni, compiuti lo scorso 22 dicembre. Maurizio Cuccarolo è stato ucciso da una grave malattia, che ha continuato spedita la sua marcia distruttiva nonostante le cure dei medici.

Da tutti conosciuto come il "Ciuka", a breve avrebbe dovuto sposarsi con la sua storica fidanzata, Alice Benini. Benvoluto e stimato da tutti, era molto conosciuto in quanto istruttore "cintura nera" per l'associazione "Judo Club Shiro Saigo", nonché fondatore del gruppo giovanile "Rottams", dove si occupava della promozione di concerti e manifestazioni.

Maurizio si è spento lunedì in un letto d'ospedale. Mercoledì, a Suzzara, verranno celebrati i funerali nella chiesa dell’Immacolata, a partire dalle 14.30. Sulla sua pagina Facebook lascia un messaggio che, forse, racchiude in poche parole il suo breve e credule destino: "Vivi presto che il domani è già qui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso a 33 anni da una grave malattia: si sarebbe dovuto sposare

BresciaToday è in caricamento