Cronaca

Rubano wurstel dal supermercato, a processo per un furto da 6 euro

Denunciate due rumene per furto aggravato in un supermercato appena fuori città: sotto la giacca una confezione di würstel e qualche fetta di bresaola. Furto da 6 euro ma processo che ne costerà 10 volte di più

Una coppia di giovani rumene, arrestate all’uscita di un supermercato appena fuori città. Sotto la giacca una confezione di würstel, e qualche fetta di bresaola: a conti fatti, un bottino da 6 euro, forse qualcosa di meno.

E’ suonato l’allarme, quando hanno cercato di superare la cassa. Hanno tentato di fuggire, sono state ‘placcate’ dalla sicurezza e denunciate. Accusate di furto con mezzo fraudolento, con il rischio di una recidività che potrebbe significare una pena fino a sei anni.

Si muove la macchina della giustizia: come dovuto, lo Stato assegna loro un avvocato d’ufficio. Ma le due rumene, indagate in stato di libertà, si danno alla macchia, spariscono. In poche settimane sono già irreperibili.

La macchina della giustizia però non si ferma, il processo deve andare avanti. Con o senza di loro. Ma in questo caso a rimetterci è proprio lo Stato, paralizzato dai tempi che diventano costi. Perché anche l’avvocato d’ufficio bisogna pagarlo.

E proprio dall’avvocato che dovrebbe difendere le due galeotte un insolito appello: “Avremmo risparmiato un sacco di soldi dei cittadini, se avessimo offerto un würstel a queste persone”. Ma il tempo è tiranno. Anzi, è denaro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano wurstel dal supermercato, a processo per un furto da 6 euro

BresciaToday è in caricamento