Stazione di Desenzano: ragazzo di 30 anni si butta sotto un treno

Difficile il riconoscimento. Il giovane non aveva con sé i documenti

E' stato identifico l'uomo che, domenica attorno alle 21.45, si è tolto la vita in stazione a Desenzano, gettandosi sotto il Freccia Bianca 9252 diretto a Verona.

Si tratta di un ragazzo italiano di 30 anni, disoccupato, residente in zona. Il giovane è deceduto sul colpo dilaniato dal convoglio, sotto lo sguardo impietrito di due testimoni. Sul posto sono intervenuti gli uomini del 118 che, oltre a constatare il decesso, hanno dovuto soccorrere tre persone che hanno accusato un malore.

Al momento del tragico gesto il ragazzo non aveva con sé i documenti. Difficile quindi l'identificazione. Le indagini della Polfer sono continuate fino al pomeriggio di lunedì, dato che nessun familiare ha provato a mettersi in contatto con loro. Il traffico ferroviario ha subito ritardi per circa tre ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento