Tragedia a Bagolino: 21enne morta nel fiume, l’ipotesi del suicidio

Una domenica come tante e che invece si trasforma in tragedia. Trovata morta a Bagolino una ragazza di soli 21 anni, il corpo senza vita nelle gelide acque del fiume Caffaro. Non si esclude l'ipotesi del suicidio

Il fiume Caffaro a Bagolino

Non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno quella del gesto estremo. Morta a 21 anni, trovata senza vita nella acque ancora gelide del torrente Caffaro, non troppo lontano dal ponte della Prada, quasi una sorta di ‘porta’, l’ingresso che accompagna il paese di Bagolino.

Sarebbe caduta da quel ponte, forse si sarebbe gettata. Sembrava una domenica come le altre: scesa dalla camera per fare colazione, di prima mattina. Le chiavi della macchina in tasca, “vado a fare un giro”. Passa un’ora, forse qualcosa di più. L’istinto di un padre che aveva già intuito qualcosa.

Ha fatto un giro in paese, poi un altro. Ha finalmente trovato la macchina della figlia, parcheggiata non troppo lontano dal ponte della Prada. Il panico, che in pochi attimi si trasforma in un’amara consapevolezza. Scende veloce il sentiero che porta al fiume, fino a raggiungere il ponte.

L’avrebbe vista subito. Ha avvisato immediatamente i soccorsi, imponente il dispiegamento di forze tra volontari, Vigili del Fuoco, operatori della Protezione Civile e del 118, le squadre dei sommozzatori. Ci sono volute diverse ore per liberarla da quell’ansa stretta che in qualche modo l’aveva inghiottita: per lei non c’è stato niente da fare.

Una storia dove i lati oscuri sono ancora tanti. Quell’ipotesi che non si riesce ad escludere, quella del suicidio. Un’ipotesi sempre difficile da considerare, quando si parla di una ragazza di 21 anni. Ma qualcosa era cambiato in lei, forse turbata dai risultati che a scuola non arrivavano nonostante l’impegno, forse sconvolta da una delusione troppo grande, purtroppo impossibile da dimenticare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento